IPv6 in arrivo?

In Gennaio scorso è stato raggiunto il numero di 16,777,216 indirizzi IPv4 pubblici registrati ed assegnati ad utenti. Siamo quindi arrivati ad appena 24 blocchi di indirizzamenti rimasti dei 256 maggiori disponibili per quanto riguarda IPv4. E molti di questi blocchi rimasti fanno parte di quelle reti considerate riservate o disponibili per usi interni nelle LAN.
Si parla da anni del problema dei pochi indirizzi rimasti per il vetusto indirizzamento IPv4 tanto che ormai le stime di esaurimento non parlano più del 2012 ma addirittura dell’ultima parte del 2011.
Pochi ISP supportano il nuovo indirizzamento IPv6, pochissimi quindi hanno già fatto la migrazione al nuovo protocollo IP, però le cose ormai dovrebbero accelerare.
È vero che le due implementazioni sono state pensate per coesistere però, oltre ai grattacapi dei vari tecnici di rete per farlo, mi sembra che si stia indugiando troppo sullo sfruttamento fino all’osso del vecchio indirizzamento che ormai non ce la fa più!
Oggi direi che tutti i sistemi operativi supportano appieno IPv6, poi starà agli amministratori di rete controllare il supporto degli apparati di rete negli ISP, aziende e anche nei servizi agli utenti casalinghi.
Di seguito vi propongo un link che cerca di spiegare quali potrebbero essere i problemi dovuti alla registrazione ed assegnazione del blocco di indirizzi 1.0.0.0/8: http://bgpmon.net/blog/?p=275.
Allora a quando il passaggio ai 128 bit?


This entry was posted on Tuesday, February 2nd, 2010 at 7:47 PM and is filed under internet.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.