Usenet shutdown

“The times they are a-changin'” cantava Bob Dylan negli anni 60 riferendosi a ben altri argomenti che ai cambiamenti nell’infosfera di Internet.
Però, come già annunciato da tempo, qualcosa di storico, nato alla fine degli anni 70, sta per spegnersi e chiudersi in modo definitivo.
Sto parlando di Usenet, una fitta (un tempo…) rete di utenti che si scambiavano messaggi, idee e informazioni attraverso newsgroup e grazie ad un protocollo dedicato chiamato NNTP.
In questi giorni si stanno dismettendo in toto tutti i server e servizi storici che hanno cominciato a far muovere i primi messaggi di questo tipo. I primi ad aver implementato questo tipo di servizio sono stati alcuni studenti della Duke University. Vi invito a leggere questo breve e in qualche modo triste annuncio: http://www.dukenews.duke.edu/2010/05/usenet.html.
Oggi questo tipo di scambio di informazioni avviene direttamente sul web tramite i forum, blog, vari social network oppure tramite mailing list. Chi ha usato per tanti anni i newsgroup perdendosi nelle varie gerarchie di argomenti di discussione potrebbe far fatica a vederci qualcosa di nuovo. Soprattutto per quanto riguarda il discorso dell’anonimato e della privacy, i nuovi social network sono una vera manna per chi fa ricerche di mercato.
Anche se sono abituato ad aggiornamenti repentini e a facili (sulla carta!) cambiamenti di tecnologie la notizia dello spegnimento di Usenet non mi ha lasciato affatto indifferente. Starò diventando un nostalgico dalla lacrimuccia facile? 😛


This entry was posted on Thursday, May 20th, 2010 at 7:24 PM and is filed under internet.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.